ho aspettato a volte con ironica sfida altre con pazienza

12 dicembre – Se vuoi ancora. Manchi. Mi dispiace tanto. Io cretina ho pensato fosse una sorta di gara a chi cedeva ad una chiamata non sentendo tue notizie o più razionalmente fossi occupato. E ho aspettato a volte con ironica sfida altre con pazienza. L’ultima cosa che ho pensato è che potessi star male. Sono molto molto felice che il cappotto sia piaciuto, qualunque cosa abbia inventato sulla provenienza. Fai sempre in modo di aver cura di te e godere di tutto l’aiuto che riesci a procurarti per non sentirti troppo solo, sicuro, che se potessi mi prenderei cura di te e che ti auguro il meglio. Ti abbraccio forte. Ti chiamo domani. Riguardati. Sei un po’ pazzo ma ti voglio bene.⁠⁠⁠

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...